Come un lasciato diventa vero single

Come un lasciato diventa un vero single adulto, maturo e consapevole
La volta scorsa, abbiamo visto come, per diventare single, occorre qualcuno che ci lasci... purtroppo e' necessario, fidatevi! Io sono un esperto! Figuratevi che io vengo lasciato da donne che neanche conosco, mi chiamano sul cellulare e mi dicono: "Claudio basta, facciamola finita!" E io: "Ma chi sei... pronto... pronto!!!"
Ma l'essere lasciato non basta. Bisogna iniziare un duro cammino che ci portera' al dorato status di single... ci sono una serie di fasi: la prima e' Voglio capire, devo capire! Questa e' una domanda che il lasciato si pone in maniera ossessiva, e soprattutto la pone in maniera ossessiva a tutte le creature viventi che incontra sulla sua strada... sempre meno frequentata!!! E gli amici, come ti rispondono: "non so cosa dirmi... eravate cosi' affiatati!" "Vedrai che torna!" (terrificante)... o peggio ancora "Non ti meritava!" Un doppio senso clamoroso!!! Chi e' che ti dice la verita'? Il tuo migliore amico, quello che con te ha diviso tutto... la scuola, i giochi, i fumetti, i vestiti, il militare, le donne... sempre le tue!!! Lui, un bel giorno, prende il coraggio a quattro mani, e con la dolcezza di chi ti vuole veramente bene, di chi ti ha voluto sempre veramente bene, ti spiega il perche', il perche' lei ti ha lasciato: "ti ha mollato perche' sei un tritacoglioni, non hai mai voglia di fare niente, la sera arrivi a casa e ti butti in mutande sul divano, non la porti mai fuori, ti puzza l'alito, ti puzzano le ascelle, ti puzzano i piedi, ce l'hai piccolo e non la soddisfi sessualmente!!!" e tu... dopo un attimo di pianto... fai un sorrisino e gli chiedi: "Ma no, sul serio, perche' mi ha lasciato, secondo te?"
Facciamoci del male: in questa fase il lasciato si siede sul tappetino del tinello, e si circonda di tutte le cazzate che ha accumulato in tanti anni di rapporto, tipo: busto di gesso segnatempo di Papa Giovanni comprato nell'autogrill di Roncobilaccio... oppure il biglietto del traghetto Genova-Olbia, le prime vacanze insieme... tu hai vomitato per 18 ore, sei tornato a casa ustionato che sembravi un polipo bollito, ma l'hai tenuto... fino ad arrivare alle sorpresine degli ovetti Kinder. Lei si e' mangiato l'ovetto, ti ha regalato la sorpresina... e dopo 7 anni di matrimonio sei li' che piangi sulle AmiCozze!!!

Fase astrale: cartomanti, radioestesisti, interpretazione dei sogni e dei segni a proprio uso e consumo! Ho visto gente che si fa leggere le interiora dell'anatra all'arancia dalla cameriera del ristorante cinese, i fondi del caffe' d'orzo al bar della stazione! Ho visto uomini... camionisti... gente che si fa la barba con il Black&Decker... andare in giro con Gioia, Grazia, Letizia... ma non ragazze!! I giornali!!! Donna moderna! Chiamarsi col CB e fare: "Hai visto? Il sole e' entrato nella 4a casa!!!" Ma saranno cazzi degli inquilini! Si abbronzeranno da matti!!! 
[CONTINUA SOTTO]
E infine, arrivi alla Fase Cia: ore, ore ed ore di appostamento davanti a estetiste e parrucchiere, in attesa delle sue amiche di dubbio schieramento, quelle cioe' che non hanno ancora detto ufficialmente che tu sei uno stronzo... salti fuori, e inizi la commedia: "Ciao Mariuccia!!! Come stai? Hai saputo? Io... io sto bene... sto benino... sto abbastanza benino... sto!!! Mi raccomando pero', a lei non dire niente!" Che significa: se non le riferisci immediatamente tutto quello che ti ho detto vengo a casa tua, ti dipingo di blu il gatto, ti raso a zero il barboncino e ti rigo la macchina... non hai la macchina? Te la regalo e te la distruggo con un temperino affilato!!!
Ma non spaventatevi... questo non e' niente... ci stiamo preparando ad affrontare la solitudine!
Perche' e' lei, la bastarda, che ci fotte!! E come la combattiamo?
Lo vedremo nella prossima puntata!!!

Claudio Zucca
Single adulto

Share by: