Cucinare da single

Cosa (e come) mangio oggi? Il dilemma dei single...
Nutrirsi, alimentarsi o vivere appieno i piaceri della tavola?
Per noi single il pranzo e/o la cena sono momenti in cui ci rendiamo conto di essere.. single!
Sia che mangiamo fuori casa (magari con colleghi di lavoro o di studio) sia che mangiamo a casa, la nostra condizione di single ci segue, come un'ombra.
Facciamo un piccolo esempio: al ristorante consumare i pasti da soli è quasi imbarazzante. Spesso si finisce a trangugiare di fretta, con lo sguardo perso nel vuoto, a pensare a chissà cosa!
In casa, peraltro, non è che vada meglio: quanti di noi infatti non sono mai andati in paranoia, magari davanti al televisore di casa, perchè si trovavano soli a mangiare?
I pasti vengono spesso consumati fuori casa, o, in caso contrario, vengono preparati velocemente.
Forno a microonde e piccoli elettrodomestici compatti diventano quindi indispensabili e, di fatto, risultano essere i più utilizzati. La vendita di surgelati è in pieno boom... STOP! Facciamoci aiutare dalla Rete riguardo l'argomento.

A tavola, è pronto!
Iniziamo questo viaggio con
"L'alimentazione del single"
a cura di IPASVI, che consiglia alcune semplici regole per vivere bene, come ad esempio "cucinare sempre porzioni singole, variare le pietanze e curare la preparazione degli alimenti, ma anche della tavola, come se dovessi offrire una cena a degli ospiti". Facile a scriversi, ma hanno mai provato??

Interessante l'indagine sulle abitudini alimentari degli italiani fatta da Eurispes, dove svettano i magnifici 4 della tavola italiana (pasta, carne, verdure, zucchero) fino ad arrivare alle più recenti mode alimentari (alimentazione naturale, vegetarianesimo - vedi
L'Unione Vegetariana Europea, vegetalismo, il crudismo, la dieta macrobiotica).
Anche Carla Barzanò di QualeConsumo offre suggerimenti e consigli per singles per una nutrizione quotidiana rispettosa della salute, per evitare che i pasti in solitudine siano frettolosi, monotoni e quindi disadatti a una dieta regolare.

Dove sono le porzioni per single?
Al supermercato abbondano le mega -confezioni formato famiglia, l'industria non ci considera minimamente! In questa fase mega-iper-consumistica del 3x2, 2x1, "ti regalo 8Kg di pasta se compri almeno 10Kg di sugo" noi single sembriamo non esistere (tradotto in parole povere significa che l'industria alimentare non ci guadagna abbastanza...). E ai single, chi ci pensa??
Nei negozi ordinare mini porzioni può provocare irritazione nei commercianti. Un consiglio: se chiedendo 1 etto di prosciutto o qualche fetta di salame il negoziante Vi guarda storto, ricordategli che magari .. un giorno... potrebbe essere single anche Lui!!

Hei, c'è qualcuno nel frigorifero?
Il panorama di situazioni alimentari in cui ci troviamo noi single è sconfinato: c'è il single disperato, che vive con il frigorifero perennemente vuoto (magari contenente solo il classico limone ammuffito...) e che pur di non "spiattellare" è disposto a nutrirsi con qualsiasi tipo di alimento: yogurt, biscotti, latte, cioccolatini, caramelle ecc...

Se per caso ha più buona volontà i suoi risultati spesso non sono all'altezza delle aspettative e riesce a bruciare addirittura il toast della colazione...

Questa ovviamente è una situazione limite, che però molti di noi hanno probabilmente vissuto o stanno vivendo proprio in questi giorni.
Ingurgitare oppure no?
E' importante riflettere su cosa mangiamo . 
In casi limite si è portati a cercare di non mangiare addirittura. A questo proposito attenzione a non diventare anoressici.
"Devo mangiare bene..."
All'estremo opposto c'è il single che si vuole bene.
Ovviamente cucinare per una persona sola (per se stessi...) non è così gratificante, ma questo tipo di single si impegna (e gli facciamo i complimenti per il coraggio e la determinazione) per cercare di variare l'alimentazione. 

Scopri qui le ricette di cucina per single e anche una ricetta veloce per single (pronta in soli 5 minuti).
Share by: