Intervista a Desy Icardi

Intervista

Intervista a Desy Icardi

Desy Icardi, torinese, è attrice teatrale e cabarettista con lo pseudonimo La Desy.
Autrice per il cabaret e il teatro, 
d al 2010 al 2012 ha assunto la co-direzione artistica del Teatro Giulia di Barolo a Torino.
Fondatrice di Pataridens (il primo e unico blog italiano dedicato alla comicità al femminile) e, con lo scrittore Massimo Tallone, della scuola di scrittura e comunicazione "Facciamo la Lingua".
Di recente ha pubblicato "Tacchi e Taccheggi", romanzo comico-caustico ispirato dalla sua omonima commedia.

Desy Icardi intervistata sul tema single:

Vita da Single.net: Come è nata l’idea di scrivere "Tacchi e Taccheggi"? 
Tacchi e Taccheggi è nato sulla linea tramviaria 10. Un borsaiolo ha cercato di estrarre il portafoglio a un passeggero, ma è stato così maldestro da farsi pinzare. Dopo un po’ di trambusto, ho intercettato qualche brandello di una conversazione bisbigliata da due voci femminili, che dicevano all’incirca: “Io ormai non borseggio più, con la crisi c’è troppa improvvisazione, è pieno di principianti che si fanno beccare”.
E l’altra ha risposto: “Io ogni tanto sgraffigno qualcosa al supermercato, ma giusto per divertimento, non si campa di taccheggio”. 
Mi sono voltata per individuare le signore e – sorpresa – ho visto che erano due tizie assolutamente normali, tra i trenta e i quaranta e di aspetto piuttosto curato.
Così mi è venuta in mente una storia comica femminile dove le protagoniste non sono stiliste, avvocatesse modaiole o giornaliste rampanti, ma “normalissime” taccheggiatrici e borsaiole

Vita da single: Secondo te perché ci sono così tanti single oggi?
Ti rispondo come farebbe Jessie Callan, una signora scozzese alla quale ho dedicato un articolo nel mio blog sulla comicità femminile (Patataridens). La signora Jessie ha compiuto 109 anni a gennaio ed è vispa e in buona salute. Al giornalista che le ha chiesto quale fosse il suo segreto ha risposto con candore: “non mi sono mai sposata”. 

Vita da Single.net: per una donna è differente essere single rispetto ad un uomo?
Non saprei anche perché sono stata single tante volte, ma non sono mai stata un uomo. Comunque credo che il modo di vivere la sigletudine sia una questione di carattere e non di genere. 

Vita da Single.net: qual'è il lato migliore della vita da single?
La rapidità decisionale. Vuoi farti un viaggio? Verifichi di poter ottenere le ferie e di avere i soldini necessari e via… si parte! In coppia, nel bene e nel male, la mediazione è il pane quotidiano.

CONTINUA SOTTO...
Vita da Single.net: nella vita reale hai incontrato tutte le tipologie di uomini e donne descritti nel tuo libro?
No, per fortuna no. Diciamo che nei personaggi convergono tanti aspetti di persone che ho incontrato nella vita reale, nei racconti di qualche amico o anche soltanto nei libri e nei film. Mille tesserine caratteriali che formano il mosaico di ogni personaggio, insomma.

Vita da Single.net: qual'è la differenza tra scrivere un romanzo comico e scrivere un pezzo per uno spettacolo di cabaret o per un video, come ad esempio "Since Y2K", la parodia sui single in stile autarchico anni 30 che avevi realizzato per noi nel 2007?
Il romanzo richiede molta più costanza per il banale fatto di essere più lungo. Inoltre un pezzo di cabaret è supportato dal corpo dell’attore e dalle sue espressioni, mentre il video è coadiuvato dalle immagini.
Il romanzo ha solo la scrittura che deve evocare nel lettore tutto quanto: corpi, luoghi e atmosfere.

Vita da Single.net: Hai scritto un romanzo comico… cosa ti aspetti da "Tacchi e Taccheggi"?
Mi aspetto che sia un piccolo contributo alla promozione della comicità femminile all’italiana. In Italia le scrittrici comiche sono molte, ma restano invisibili, in quanto gli editori non le pubblicano preferendo le scrittrici straniere (specie inglesi e americane).
Devo ringraziare il mio editore (Golem Edizioni) che ha saputo rischiare pubblicando un romanzo comico, in un mondo che predilige drammi e tristezze.

Vita da Single.net: Ultima domanda... Desy, ma tu… sei single?
Lo sono stata per parecchi anni e con gran soddisfazione, ma ultimamente ho smesso.
Continuo però a essere single sul palco, dove metto in scena uno spettacolo di cabaret dal titolo “Single per scelta (altrui)”.
Inoltre racconto le single (e altre tipologie femminili) sul mio blog Patataridens e nei miei libri. In "Tacchi e Taccheggi" Lydia, una delle due protagoniste, è single, ma è una single per scelta altrui in quanto è stata mollata.
Nel mio prossimo romanzo, che spero uscirà prima dell’estate, la singletudine la farà da padrona. I protagonisti sono tutti single e, come al solito, alcuni lo sono per scelta, altri per scelta altrui...
Share by: