Intervista a Marco Francesconi

Intervista

Intervista a Marco Francesconi

Intervista a Marco Francesconi, del Department of Economics dell'University of Essex, che con Michèle Belot è l'autore di "Can anyone Be The One?".

Marco Francesconi intervistato sul tema speeddate:

Vita da single.net: Come nasce Can Anyone Be "The" One?
Marco Francesconi: Sia Michele che io eravamo interessati a capire come la gente - che viene osservata in relazioni "finali" (ma non necessariamente permanenti) ossia in matrimoni o coabitazioni - forma il proprio matrimonio o coabitazione. Ossia: una persona si sposa con qualcuno/a semplicemente per motivi legati a preferenze intrinseche per uno/o piu' specifici attributi ("mi piace (e quindi sposo) questa persona perche' questa persona ha una certa educazione o perche' ha un certo reddito o una certa personalita' o un certo naso...") oppure perche' non ha possibilita' di incontrate persone con caratteristiche diverse?
Per esempio, sappiamo che molti laureati si sposano o convivono con laureati: e' questo dovuto al fatto che un laureato trova attraente (ossia sposabile) solo un altro laureato?
Oppure e' dovuto al fatto che i laureati sono in lavori, ambienti, quartieri, associazioni, etc. dove ci sono molti altri laureati e quindi non possono trovare individui con livelli di educazione diversa?

Vita da single.net: Avete collaborato con qualche organizzazione preparando meetings ad hoc per questa ricerca o avete lavorato direttamente su dati forniti da terzi?
Marco Francesconi: Abbiamo prima collaborato con l'organizzazione che ci ha fornito i dati (per capire il mercato, il protocollo, il tipo di persone che usano il servizio offerto dall'agenzia) e poi abbiamo lavorato ai dati.

Vita da single.net: Quanto è durato il vostro lavoro?
Marco Francesconi: 1 anno
Vita da single.net: Quali sono i risultati più significativi emersi dalla vostra ricerca?
Marco Francesconi: Ne sottolineerei due. Il primo e' che ci sono alcune caratteristiche fisiche (eta', altezza, peso) che influenzano gran parte di quello che la gente (uomini o donne) usano per scegliere un partner. Questo caratteristiche pero' sono sistematicamente correlate con educazione e occupazione (che sono a loro volta buoni predittori del reddito individuale).
Il secondo risultato e' che, al di la' dell'effetto di preferenze per specifiche caratteristiche, l'influenza maggiore nella scelta del proprio partner sembra essere giocata dalla disponibilita' (o indisponibilita') di partners con caratteristiche specifiche.
Questo significa che, in parte o forse in gran parte, la preferenza che un laureato ha di sposare una laureata e' sostanzialmente il risultato del fatto che i due laureati hanno molte piu' chances di trovarsi, piuttosto che incontrare individui con livelli educativi inferiori. Questo, a suo volta, ha implicazioni importanti su quanto una societa' e' in grado di isolare o riprodurre situazioni di segregazione (sociale, razziale, religiosa, etc.).

Vita da single.net: Tu e Michèle avete lavorato  insieme a questo progetto. Pensi che il fatto di  essere un uomo ed una donna, con diversi modi di vedere le cose, vi abbia in qualche modo aiutato nell'esaminare i dati?
Vi siete trovati con punti di vista differenti durante questo lavoro?
Marco Francesconi: Non credo onestamente che le differenze dovute al fatto che Michele e' donna ed io un uomo ci abbiamo aiutato ad esaminare i dati.
Abbiamo certamente avuto diversi punti di vista, che pero' erano fondamentalente legati alle metodologie stastistiche e alla loro implementazione (piu' che all'interpretazione dei risultati).

Vita da single.net: Qual'è la cosa più inaspettata che avete notato elaborando i dati della vostra ricerca?
Marco Francesconi: Penso che il secondo risultato menzionato piu' su sia il risultato piu' inaspettato.

Vita da single.net: Da Can Anyone Be "The" One risulta che gli uomini preferirebbero donne più giovani e magre, mentre le donne sarebbero più attratte da uomini giovani ed alti.
Quindi possiamo confermare che l'impatto "fisico" dello speed dating è prevalente?
Marco Francesconi: Forse.
E' interessante notare pero' che tutti questi attributi sono anche correlati con caratteristiche socio-economiche (ossia educazione e occupazione). Altri elementi fisici, come ad esempio colore dei capelli e colore degli occhi non hanno influenza su come gli speed-daters fanno le loro proposte ma, allo stesso tempo, non sono correlati con educazione ed occupazione (e quindi col reddito).
Share by: