Intervista a Willy Pasini

Intervista

Intervista a Willy Pasini

Willy Pasini, nato a Milano, è professore di psichiatria e di psicologia medica alla Facoltà di Medicina dell'Università di Ginevra.
"Amori infedeli" è l'ultimo dei suoi diciassette libri, lavori tradotti in dieci lingue, tra cui gli ultimi nove best seller.

Willy Pasini intervistato sul tema single:

Lo rivelano i sondaggi, è una realtà incontestabile, come appare sempre più spesso dai giornali (e non solo dalle riviste scandalistiche): oggi si tradisce molto di più che in passato. E, a dispetto della liberalizzazione dei costumi sessuali, l'infedeltà continua a essere uno dei maggiori motivi di sofferenza nella coppia. Oltre che, naturalmente, la principale causa di separazione o divorzio.
Abbiamo fatto una chiacchierata con Willy Pasini, attento osservatore dei cambiamenti delle coppie in questi ultimi decenni, sull'argomento e sul suo libro.

Pasolini negli anni '70 disse che la società fa di tutto per indurre l'individuo ad accoppiarsi perchè, quando è solo, non viaggia, non esce, non consuma. Da allora sono passati più di 30 anni: oggi è ancora così?
Willy Pasini: No, io credo che i tradimenti avvengono non in viaggio, ma in posti che frequentiamo tutti i giorni, quindi in ufficio, nel proprio appartamento. Pasolini ai suoi tempi aveva ragione, la società spingeva le persone ad accoppiarsi per muoversi, ma ora non è più così. 

In "Amori Infedeli" si parla di tradimenti maschili e femminili. In che modo sono diversi?
Willy Pasini: Gli amori femminili sono più duraturi, lo donne tradiscono come gli uomini ma hanno legami più lunghi. Secondo me le donne nascondono in maniera piu abile, mentre gli uomini si vantano dei lori tradimenti davanti agli amici, ma poi vengono scoperti dalle loro donne. Si è sempre detto che le donne tradiscono quando c è il cuore di mezzo, mentre gli uomini no. Io penso che non sia più così, anche le donne stanno tradendo non più solo per il cuore.

All'inizio del libro Lei afferma che oggi si tradisce maggiormente perchè si vive di più, dunque si è soggetti a più occasioni e stimoli. Secondo Lei alcuni single decidono di rimanere soli per cogliere tutte queste occasioni senza rimorsi di coscienza?
Willy Pasini: Io penso che tradiscano di più le persone sole che quelle single.
I soli si annoiano e di conseguenza tradiscono la persona con la quale stanno, e con la quale non stanno bene. Mentre i single vivono un "arcipelago" della loro vita, sono soli per scelta, perchè vogliono viaggiare, avere amici, hanno i vari hobby. Con questo non voglio dire che sono soli solo per divertirsi più liberamente, ma che essere single per loro è una scelta di vita.

Il suo libro analizza anche i "tradimenti virtuali", cioè quelli che avvengono in chat. Che peso ha su una coppia un tradimento virtuale?
Willy Pasini: Inanzitutto dipende da come viene fatto il tradimento, perchè se si tradisce con un immagine sexi è un conto, se invece si ha a che fare con una chat continua, a mio parere possiamo considerarlo un vero e proprio tradimento, perchè le persone trascorrono la maggior parte del loro tempo con la chat invece che con il loro compagno/a.
C'è una fase della vita in cui è più facile accettare un tradimento?
Willy Pasini: Il tradimento vero non è mai facile da accettare perchè è una ferita dolorosa. E' sicuramente più facile da accettare un tradimento subìto a vent'anni, invece che a sessanta, perche con il primo si ricomincia con meno difficoltà, ma con il secondo è più complicato rinnovare i cambi erotici e sentimentali con l'altro, le persone più giovani ci riescono molto più facilmente.

I single sono un territorio di caccia per le persone sposate? Che genere di rapporti si creano tra queste coppie di amanti?
Willy Pasini: Io penso che siano le coppie sposate a diventare territorio di caccia per i single! Si possono avere svariati tipi di relazione: o il classico triangolo, o il rapporto tipo "arcipelago", quindi con un legame principale più altri legami annessi. Ho l'impressione che ora si stia andando verso un rapporto di questo genere, perche la loro vita è riempita da più rapporti e non solo da uno che poi porta alla noia, al tradimento e di conseguenza alla morte del rapporto stesso. L'unico grande problema di questo tipo di rapporto, è quello di crescere ed allevare dei figli.

Qualcuno ha detto: "Quando si ama, bisogna diventare 2 restando 1", ovvero vivere il rapporto di coppia senza perdere il proprio io.
Può essere questo un significato della parola single?
Willy Pasini: Io penso di si. L'"io" che sopravvive al "noi", questa può essere una maniera di vivere bene la singletudine. Certe persone nel modello romantico si fondono con la persona di cui sono innamorate e perdono il loro io, mentre nella buona intimità il noi è molto forte quando non va a schiacciare i due io, cioè i due single. Qualche anno fa ho scritto un libro sull'intimità, e appunto sostenevo che l'intimità è diversa dalla fusione, salvaguardia i due io, mentre nella fusione l'individuo si perde nella comunione per esempio religiosa. 

Un'ultima domanda, un po' provocatoria: in "Amori Infedeli" troviamo una vera e propria lista di suggerimenti per tradire senza farsi scoprire. Proseguendo però nella lettura troviamo i consigli per chi viene tradito...
Professore, Lei da che parte sta?
Willy Pasini: In veste di medico da entrambe le parti. Da me vengono le persone tradite e con una caduta di autostima ma anche chi fa parte di una coppia, coloro che vogliono almeno con la testa tradire e che hanno bisogno di una variante.
Share by: